GuideTuristicheMatera.it


Vai ai contenuti

Matera

Itinerari Basilicata > Matera: Sito Unesco


Matera -
Patrimonio Unesco e Capitale Europea Della Cultura 2019

Matera ha la sua grande attrazione nei due antichi rioni Sassi con grotte, cisterne, cavità ipogee, cantine e chiese scavate nella roccia calcarea, localmente chiamata "tufo".

I due antichi rioni della città, insieme al
Parco Naturale e Archeologico della Murgia sono stati dichiarati nel 1993 dall'Unesco "Patrimonio Mondiale dell'Umanità".

Essi costituiscono un insieme architettonico e urbano di notevole interesse in quanto rappresentano il più completo esempio di abitato vissuto per lungo periodo - dalla preistoria al XX secolo in armonia con l'ecosistema.
Matera è una città millenaria ed è ricordata fra le più antiche del mondo, dopo Aleppo e Gerico, poichè la presenza dell'uomo è documentata già nel Paleolitico.
Secondo un'interpretazione, Matera deriverebbe dalla radice greca "Mata" che significa roccia e quindi Sassi nel significato di Rioni rocciosi, pietrosi, cumulo di rocce.

La Civita, primo nucleo urbano, è campeggiata dalla Cattedrale (XIII sec) che domina e separa il Sasso Barisano, rivolto a nord verso Bari, dal Sasso Caveoso che guarda verso Montescaglioso anticamente chiamato Mons Caveosus.
Caratteristica dei due antichi rioni è innanzitutto l'architettura spontanea e semplice delle abitazioni scavate nella roccia, le chiese rupestri, i passaggi sotterranei, le scalinate, le cisterne che raccoglievano l'acqua piovana, ma anche i lamioni, costruzioni risalenti al XVI sec. e le case palazziate realizzate a partire dalla fine del 1600 quando cominciò a svilupparsi l'altro centro storico, la Matera del Piano.

I due Rioni sono stati popolati fino agli anni '50 quando, per motivi igienico - sanitari e di sovraffollamento, è iniziato lo svuotamento e l'abbandono forzato di tutte le abitazioni. Fu emanata una legge speciale da Alcide De Gasperi, allora Presidente del Consiglio dei Ministri e gli abitanti furono trasferiti in quartieri di case popolari.
Oggi i Sassi sono abitati da nuovi residenti, sono presenti diverse strutture alberghiere, ristoranti tipici e botteghe artigiane.
Il 17 ottobre 2014 Matera è stata proclamata Capitale Europea della Cultura 2019.





Torna ai contenuti | Torna al menu